• Specialisti nella riparazione manutenzione e assistenza su tutti i tipi di compressori

  • Servizio Assistenza 24 ore su 24 tutto l’anno

EASYgen N2

La gamma EASYgen N2 è molto vasta, si parte da 1,2 Nm3/h di azoto erogato dal modello più piccolo fino ad arrivare ai 77 Nm3/h della taglia più grande.

Questa famiglia di generatori sfrutta il principio di funzionamento detto PSA (pressure swing adsorption): l’azoto che arriva disponibile all’utilizzatore èottenuto intrappolando le molecole di O2 (più piccole di quelle di N2) nel ‘letto’ di carboni attivi speciali di cui sono riempite le colonne.

Gli speciali carboni attivi di cui sono riempite le colonne permettono, quando sono in pressurizzazione, di catturare l’ossigeno nella loro struttura cristallina, lasciando passare le molecole di azoto che possono quindi fluire verso il punto di utilizzo finale. Come per gli essiccatori ad adsorbimento, questi generatori di azoto adottano processi totalmente reversibili, rigenerando facilmente il materiale adsorbente.
Infatti quando la colonna è in depressurizzazione avviene la cosiddetta ‘rigenerazione’, in cui gli starti porosi rilasciano all’atmosfera le molecole di O2 precedentemente intrappolate.

Le due operazioni avvengono su due colonne in maniera alternata e sono automaticamente comandate da una scheda elettronica: questa erogazione continua permette all’utente di avere sempre a disposizione il gas generato.

Questo tipo di macchine, grazie alla sua tecnologia, è ideale per applicazioni che richiedono azoto con purezze dal 98% al 99.999% e oltre.

Descrizione

Principali vantaggi:

  • costante qualità del titolo di purezza richiesto;
  • basso consumo energetico (da 0.21 a 0.65 kWh per m3 di N2)
  • nessuna dipendenza dai gasisti e dalle società di criogenia.
  • Niente più attese per approvvigionare le bombole di gas quando sono finite e niente più aree di stoccaggio per quelle ancora da usare;
  • design accattivante con carenatura integrale e pannello di controllo con display digitale
  • bassi costi di installazione e rapido recupero dell’investimento iniziale
  • Come per gli altri impianti di trattamento aria compressa/gas è molto importante curare la compressione ma soprattutto la pre-purificazione dell’aria in ingresso per mantenere alte e costanti le prestazioni del generatore.

Complete the collection

  • La soluzione intelligente ed estremamente efficiente per le vostre esigenze industriali. Le serie RMA/RMB sono le gamme di compressori a vite ad alta efficienza MARK.  Garantiscono una notevole riduzione dei costi energetici e di esercizio grazie alla tecnologia a velocità variabile e alla trasmissione diretta dei motori IE3.

    Facili da installare e gestire, questi modelli con trasmissione diretta possono essere personalizzati attraverso una vasta gamma  di opzioni concepite per applicazioni industriali, tra cui frantoi, carrozzerie, tipografie, arti grafiche, meccanica di precisione,  lavanderie industriali, officine meccaniche, cantine, confezionamento di alimenti ecc.

    Serie RMA Disponibile da 7,5 a 15kw, su basamento o su serbatoio, con opzione essiccatore integrato.
    Serie RMB Disponibile da 22 a 37kw, a velocità fissa o variabile con opzione essiccatore integrato.

  • Un impianto di aria compressa pienamente funzionale deve necessariamente disporre di un serbatoio correttamente dimensionato al fabbisogno aria.

    I serbatoi sono accumoli a pressione costante che conservano aria compressa per i picchi di domanda,
    consentendovi di risparmiare sui costi dell’energia e di prolungare la durata del compressore.

  • L’aria purificata fa la differenza: filtri di linea 720 to 40.500 lt/min. Gamma di filtraggio per aria secca, priva di olio e polvere. I filtri MARK consentono di aumentare la durata della rete di distribuzione e degli utensili pneumatici.

    L’aria atmosferica contiene di per sé impurità, come pulviscolo, varie forme di idrocarburi e acqua sotto forma di umidità, che, una volta assorbite dai compressori, vengono compresse e convogliate nella linea insieme alle eventuali particelle d’olio. Tali agenti inquinanti, interagendo tra di loro, possono generare emulsioni abrasive e corrosive, che a loro volta possono:

    • danneggiare le linee di distribuzione aumentando il rischio di perdite
    • ridurre l’efficienza e la durata dei dispositivi pneumatici
    • deteriorare il prodotto finale
    • limitare l’affidabilità del processo di produzione e tutti i suoi componenti

    In qualsiasi rete di distribuzione dell’aria è assolutamente necessario installare uno o più filtri non solo per migliorare la qualità dell’aria compressa, ma anche per proteggere le attrezzature di essiccazione.

  • Erogazione affidabile di aria compressa asciutta e pulita.

    L’aria atmosferica contiene sempre umidità. In seguito al processo di compressione, si genera condensa e l’aria compressa diventa satura. Qualsiasi piccola variazione della temperatura di esercizio può causare la formazione di nuova condensa, da cui possono scaturire danni al sistema di distribuzione dell’aria o ai prodotti a contatto con l’aria. I nostri essiccatori a refrigerazione MDX 400-84000 sono stati sviluppati per risolvere questo problema.

    Rimuovono il vapore acqueo contenuto nell’aria compressa, erogando aria asciutta con un punto di rugiada fino a +3°C.

    Scheda tecnica: scheda tecnica