• Specialisti nella riparazione manutenzione e assistenza su tutti i tipi di compressori

  • Servizio Assistenza 24 ore su 24 tutto l’anno

BOOSTER BSTAIR 15-20

Molte sono le industrie e i processi in cui l’aria compressa e l’azoto sono utilizzati a pressioni più alte, fino a 40 bar. La soffiatura di PET, il taglio laser, i test di pressione e il taglio abrasivo sono solo alcuni dei processi in cui gli elevatori di pressione di aria o azoto sono parte integrante dell’impianto. L’elevatore di pressione BSTAIR può essere collegato alla rete a bassa pressione dell’impianto. La gamma dell’elevatore di pressione standard ha una pressione di scarico che arriva fino a 40 bar, con una portata compresa tra 0,4 m3/min a 3,6 m3/min.

Scheda tecnica: scheda tecnica

Descrizione

Il massimo in termini di affidabilità e prestazioni

  • Basso trascinamento dell’olio grazie all’utilizzo un sistema di ritenzione dell’olio speciale
  • Alta qualità dei materiali dei componenti

Efficienza energetica

  • Trasmissione ad azionamento diretto
  • Motore IE3 IP55 altamente efficiente

Funzionamento sicuro e silenzioso

  • Tamponi antivibranti robusti
  • Pompa monostadio di tipo a V, ben equilibrata

Pompa monostadio ad elevata affidabilità

  • Materiali e trattamento dei componenti principali avanzati
  • Design robusto e affidabile che consente un facile accesso per la manutenzione
  • Bassi livelli di vibrazioni

Azionamento diretto

  • Motore IE3 altamente efficiente di serie
  • Completamente raffreddato ad aria al chiuso, IP55, classe F per impieghi gravosi

Armadio elettrico con soft starter

  • Bassi picchi elettrici
  • Arresto graduale del motore
  • Trasformatore da 24 V installato all’interno dell’armadio

Come funziona la tecnologia degli elevatori di pressione?

L’aria o l’azoto vengono compressi in una pompa monostadio utilizzando il ciclo di funzionamento standard di un compressore a pistone. La compressione inizia a bassa pressione spostandosi grazie alla collaborazione tra le elettrovalvole di ingresso e di uscita. L’aria compressa o l’azoto penetrano nell’elevatore di pressione dove vengono ulteriormente compressi fino a 40 bar, in un unico stadio. L’interruttore della pressione di ingresso arresta l’elevatore di pressione quando la pressione di ingresso supera il valore massimo consentito o scende al di sotto del valore minimo consentito. Il raffreddamento viene fornito dalla ventola assiale montata sull’albero dell’elevatore di pressione.
L’elevatore di pressione viene lubrificato mediante l’olio presente nel basamento del motore. Lo sfiato del basamento avviene attraverso il separatore di olio e la valvola di sfiato dell’olio, che consente il funzionamento con un trascinamento minimo dell’olio.